blue divider

Broker Forex e CFD in un sistema malato. Con la petizione possiamo cambiare le cose!

Truffe che ci circondano ogni giorno

Siamo costantemente circondati da pubblicità di Broker super accattivanti che propongono investimenti CFD in Forex, Cripto e affini, senza rischi e rendimenti stellari; ogni social network straripa di account di finti ricchi che noleggiano auto di lusso per fare quella fotografia che ritroverai sponsorizzata tra le tue storie con scritto “Fai come me, investi su RoboGold Cripto. Con il 10% mensile, è difficile essere POVERI!”, e ovviamente cosa fai davanti a queste palesissime truffe?

Ci clicchi e ci butti migliaia di euro, casomai solo perché il tizio ha 10K follower comprati.

Ecco, però, cosa succede dietro alle quinte!

Iniziamo col dire che, con ogni cosa che capiti davanti ai nostri occhi ogni giorno, soprattutto online, bisogna avere un occhio attento, che analizza nei dettagli quello che sta vedendo, senza dare nulla per scontato e senza farsi prendere dall’euforia.

Iniziamo anche col dire che, con un’attenta analisi di quello che si sta guardando, si riuscirebbe tranquillamente a capire che quella che abbiamo davanti ai nostri occhi è una trappola, dal momento che offre 10% al mese e quindi il 120% all’anno (che con la capitalizzazione degli interessi sarebbe anche di più) e ciò non è mai stato dimostrato che sia possibile nel lungo periodo.

Ma, anche se dopo tutto questo, non siamo riusciti a capire che stiamo parlando di una grandissima fregatura, siamo fortunati!

Siamo fortunati perché ci sono persone come me che, con anni di esperienza nel settore e stanchi di vedere persone arricchirsi rubando e farsi milioni sulle spalle della gente, stanno lottando per far si che questo finisca!

HO LANCIATO UNA PETIZIONE!

Mentre scrivo abbiamo già raccolto in brevissimo tempo centinaia di firme, e siamo sempre di più, uniti, per far sì che tutto questo abbia una fine.

Cerchiamo di fare chiarezza, però, spiegando nel dettaglio di cosa stiamo parlando.

Contro chi e cosa stiamo firmando in questa petizione

Il bersaglio principale della petizione sono i CFD, contratto per differenza, strumenti derivati con cui è possibile negoziare materie prime e azioni, senza possederle, tutto questo richiede piccoli capitali iniziali, ma comporta grandissimi rischi; vediamo il perché!

Nell’industria dei CFD e del Forex si crea una grande macchina, come un video game, hai una piattaforma nel telefonino, dove puoi comprare e vendere tutte le valute, le materie prime, come oro, petrolio e così via; se decidi di comprare un lotto di oro, scommetti sull’oro.

Nella finanza buona, se compri in un ETC di oro nella borsa valori, hai in mano dei certificati coperti con dell’oro, custodito in un magazzino, il tutto certificato da una scheda informativa in base alle normative vigenti.

Nei CFD si scommette sulla variazione di prezzo, non si possiede nulla, si fa un contratto con un Broker in cui si scommette sull’aumento o sul calo di prezzo dell’oro.

La maggioranza dei Broker, agiscono come un il banco del casinò, se tu perdi loro guadagnano e viceversa e come il casinò è un meccanismo perdente per definizione, se fosse possibile guadagnare crollerebbe il sistema, come il casinò, chiuderebbe se i giocatori continuassero a vincere in modo perpetuo.

Tutto ciò che ruota intorno ai CDF è fuffa, i Broker Forex oltre a poter guadagnare dalle perdite, guadagnano dalle commissioni, che spesso nella finanza buona sono fisse o comunque molto basse ( con la commissione fissa, se compro un’azione o se ne compro cento, pago uguale), nei CFD e nel Forex le commissioni sono  proporzionali: più tu scommetti e più le commissioni aumentano, sono un veicolo di investimento del tutto senza criterio!

Abbiamo capito che i Broker vivono in un sistema in pieno conflitto di interessi che porta al male assoluto, ma non abbiamo ancora parlato dell’ IB, Introducing Broker, che lavora per il Broker e porta clienti, viene pagato in base alle commissioni generate e quindi spinge le persone ad investire.

Ma ora dobbiamo parlare di un passaggio importantissimo di questo sistema, perché secondo la regola 90-90-90 (riportata su moltissimi siti internet), il 90% degli investitori perde il 90% dei propri soldi in 90 giorni, e quindi la domanda sorge spontanea: come diavolo fanno a sopravvivere i Broker di questi CFD?

Come scritto nel mio libro Forex – La Grande Truffa ecco che per mandare avanti il meccanismo viene creato un mondo fatto di false promesse e pubblicità fuorvianti, come abbiamo già visto, per ingannare nuove persone e continuare ad incassare.

Ci sono inoltre molti formatori indipendenti, che non sono direttamente collegati alle precedenti figure, ma fanno formazione e dopo anni di costruzione del proprio business e della propria figura, scoprono che tutto quello su cui hanno investito il proprio tempo è fuffa totale.

Cosa fanno a quel punto? Fanno un passo indietro o vanno avanti a proporre qualcosa di scandaloso?

Hanno servizi da vendere, e per venderli, continuano a raccontare che col trading online si guadagna.

Molte persone mi scrivono affermando il contrario di quanto scritto, fatto sta che non si trova alcuna prova che dimostri un guadagno continuo dopo i 4-5 anni e quei pochi che ci sono hanno conti minuscoli che in confronto alle percentuali promosse online sono briciole, stiamo parlando di 5-6mila euro contro i milioni che dovrebbero esplodere dai portafogli!

Come dobbiamo comportarci davanti a uno squallore simile?

Innanzi tutto partirei da un concetto molto importante: non dobbiamo schierarci contro una di queste organizzazioni perché pensiamo sia la mela marcia, ma bensì lottare contro tutta l’industria, perché qui di mele buone non ce ne sono, perchè il sistema è fatto male e porta in seno una marea di conflitti di interesse e anomalia!

Ogni giorno ricevo messaggi di persone che perdono i propri soldi e si stupiscono di come possa essere accaduto, chiedendomi di denunciare Tizio piuttosto che Caio; andare contro il singolo può togliere la sete di vendetta, sempre meglio che rimanere con le mani in mano, ma noi dobbiamo agire in grande e far sì che queste pericolose pagliacciate finiscano e per farlo dobbiamo lottare per cambiare il sistema come già accaduto in USA!

Il messaggio che deve arrivare è chiaro, questo sistema deve venire vietato, molti altri paesi nel mondo si sono già mossi per bloccare questo malato sistema, mentre in Italia chi di dovere non prende sul serio il problema e non interviene per porre fine a questa farsa.

Firmate la petizione contro la Finanza Cattiva!

La petizione è il mezzo più efficace, che può mettere insieme la voce di tutti noi.

Unitevi a me in questa battaglia contro la Finanza Cattiva, contro chi rovina la vita di milioni di persone e  la fa franca perchè lo fa all’interno di un sistema legalizzato.

Andate a firmare la petizione anche voi, condividete questo articolo e date il vostro contributo nel rendere il mondo della finanza un posto più onesto, dove non esistono sistemi che possono essere usati per sottrarre soldi ai risparmiatori, ma mezzi coi quali poter investire con la massima trasparenza.

Questo è solo l’inizio di una lunga serie di provvedimenti che prenderemo per cambiare il mondo della finanza in Italia e in Europa.

Seguiranno aggiornamenti nella sezione del blog dedicata alla petizione.

 

Condividi questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Post correlati

divider img

Vuoi guadagnare soldi
dai mercati finanziari?

Scopri la finanza come non l’hai mai vista prima