Evita lo shopping impulsivo e dedicati alla tua ricchezza

Spendere in modo impulsivo è il principale nemico della ricchezza. È facile convincersi che una spesa sia di poco conto. La maggior parte degli acquisti tossici non sono una casa o una macchina. Di solito le spese sono composte da vestiti, cibo, bevande o abbonamenti a palestre che non utilizzeremo mai.

Molti fanno shopping in modo impulsivo e senza pensare alle conseguenze, invece è risaputo che le persone ricche hanno semplicemente eliminato questa cattiva abitudine (o non l’hanno mai avuta). Valutano con attenzione i loro acquisti e di solito pianificano le spese in anticipo, dopo un confronto dei prezzi e una ponderazione del costo opportunità (che fondamentalmente signfica valutare in che modo si potrebbe spendere quei soldi in modo migliore).

Ecco perché è importante tenere sotto controllo gli acquisti fatti di impulso senza pensare.

La maggior parte delle persone ti dirà che ‘fare un budget’ è il modo per evitare la spesa non ragionata. Di per se è un buon consiglio, ma in realtà non affronta la natura emotiva del problema. Ecco alcuni strumenti pratici che puoi usare per rendere lo shopping impulsivo un ricordo del passato, in modo permanente.

 

Organizzati

Nella società occidentale, la maggior parte di noi ha troppe cose. Tanto che spesso non siamo consapevoli di ciò che abbiamo. È già abbastanza triste quando si comprano di impulso capi d’abbigliamento, solo per arrivare a casa e rendersi conto di possederne già altri identici o quasi identici.

Ciò è ancora più probabile che accada con gli acquisti non fisici. Un mio conoscente ha appena speso una somma significativa per l’assicurazione di viaggio, prima di rendersi conto di averla già come parte del suo contratto premium con la banca.

Ho appena annullato un abbonamento di servizio cloud, per cui avevo pagato tutto l’anno, perché non mi ero reso conto di avere già spazio a sufficienza in un altro servizio per cui sto pagando.

Bisogna organizzarsi, in ogni area. Devi essere consapevole di cosa hai, cosa ti serve e cosa no. Controlla la tua casa e il tuo disco rigido, la tua email e blocca lo shopping impulsivo per prodotti fisici e digitali che già possiedi.

Fare semplicemente un inventario di ciò che possiedi può aiutarti in modo significativo. Quando sei tentato di fare qualche nuovo acquisto, aver fatto questo lavoro ti aiuterà a pensare a tutte le cose che hai e di cui non hai veramente bisogno.

Rimanda gli acquisti per il mese dopo

Che tu sia un lavoratore autonomo o un dipendente, considera di rimandare l’acquisto per cui stai provando quel desiderio irrefrenabile, al mese dopo.

Anche se sei abbastanza fortuna da avere i soldi per comprare, decidi di ritardare al mese dopo, in modo da avere tempo per riflettere su questa spesa.

La maggior parte delle volte scoprirai che non volevi veramente l’oggetto che pensavi di comprare o persino te lo scorderai. E se scopri che lo vuoi ancora? Allora puoi decidere di fare questa spesa. Non è più un acquisto fatto d’impulso, ti sei preso il tempo per pensarci.

 

Prova un mese senza acquisti

O anche un anno . Sembra una cosa drastica, ma significa semplicemente non comprare nulla che vada oltre alle spese fisse necessarie. Ciò significa che una volta pagati l’affitto e le bollette, spenderai solo per beni di prima necessità, come la spesa.

Un mese senza spendere può essere sorprendentemente liberatorio e ridurre lo stress in generale. Non solo tendiamo molto spesso ad acquistare d’impulso, ma consumiamo anche molta energia emotiva discutendo con noi stessi sull’opportunità di effettuare un acquisto. Il semplice fatto di decidere che, almeno questo mese, non ci saranno nuovi acquisti, al di là delle uscite fisse, ci libera molte energie che possiamo usare in modo più proficuo.

 

Metti la lista dei tuoi obiettivi nel portafoglio

Quando proviamo a controllare le nostre finanze, siamo spesso incoraggiati a concentrarci sul motivo per cui dobbiamo farlo o su quali sono i nostri obiettivi a lungo termine. Che tu stia cercando di ripianare i debiti, di mettere da parte la caparra per la nuova casa o di andare in pensione a 40 anni, scrivi l’obbiettivo. Mettilo nel tuo portafoglio. Avvolgilo intorno al tuo bancomat, se devi. Assicurati solo di vedere l’obbiettivo sotto i tuoi occhi prima di buttarti in qualche spesa fuori luogo, che è quasi certamente 1000 volte meno importante dell’obiettivo.

 

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *