Sei semplici consigli per migliorare rapidamente la tua situazione finanziaria

La finanza personale è un argomento delicato. Mi rendo conto che  quando si tratta di cambiare le proprie abitudini di spesa per migliorare le proprie finanze molte persone faticano perché si sentono fuori dalla loro zona di confort.

Come se non bastasse, è facile provare antipatia nei confronti del tema della finanza personale. Sono ancora in voga luoghi comuni tipo che “i soldi non servono per essere felici”. Questa considerazione potrebbe anche essere corretta in linea di principio, il punto però è un altro.

Perché mai dovremmo scegliere tra essere felici O avere i soldi?

Perché o uno o l’altro?

Chi l’ha detto che uno esclude l’altro?

Mi sembra ovvio che si può tranquillamente avere entrambe le cose.

A prescindere dalla felicità, avere o meno il denaro impatta nella nostra vita in modo profondo anche sulla nostra salute.

Le difficoltà economiche portano ansia e stress al punto da farci ammalare, per esempio.

Anni fa, ero completamente senza soldi. Non avevo assolutamente nulla, avevo buttato via i pochi soldi che avevo messo da parte lavorando sodo, facendo persino parecchi debiti. Sono arrivato in quella situazione a causa di diversi errori, ed è stato un periodo della mia vita molto duro, di cui però ho fatto tesoro perché mi ha permesso di realizzare com’è vivere giorno per giorno sulla linea del pane.

La linea del pane è quella in cui devi scegliere se mangiare una bistecca o pagare l’affitto.

A differenza della felicità che come abbiamo detto non esclude i soldi, se sei invece senza soldi, potresti trovarti nella situazione in cui mi sono trovato io.

O mangi la carne, e allora dormi per strada, o dormi con un tetto sulla testa, però devi accontentarti di un panino (se ti va bene).

Non puoi avere entrambi.

La situazione è quella in cui fai i conti al centesimo. In quel periodo decisi di andarmene dall’italia e incontrai persone che mi hanno aiutato dandomi un lavoro in un territorio ostile, gli sarò per sempre grato. E’ stata dura, il periodo più impegnativo che io abbia mai vissuto.

Senza entrare troppo nei dettagli, il problema di fondo che avevo avuto per anni e mi aveva portato in quella situazione, era che non stavo gestendo i miei soldi. È stato durante quella fase di totale disperazione che ho capito che dovevo imparare a gestire meglio le mie finanze.

Ecco alcuni consigli che mi sento di darti per gestire meglio i tuoi soldi:

Crea un budget

  • I budget possono aiutarti a vedere e capire dove stai spendendo i tuoi soldi, e di quelle spese che fai, cosa è necessario e cosa può essere evitato.
  • L’idea alla base di questo è massimizzare il tuo reddito disponibile, permettendoti di risparmiare denaro, investire, costruire un’impresa o fare quello che vuoi fare, anche fosse semplicemente una vacanza. Mica tutti dobbiamo essere imprenditori o investitori.
  • Quanto sarà il tuo budget? Pensa al tuo stipendio, alle spese cha hai e chiediti quanto vuoi risparmiare ogni mese. L’ideale sarebbe almeno il 10% o 20%
  • Stabilisci un limite per le spese giornaliere.
  • Assicurati di tenerne traccia ogni giorno o ogni settimana, soprattutto all’inizio. Esamina il tuo estratto conto e controllalo bene per capire a che punto sei con il tuo budget. Segna tutte le spese fatte in contanti.
  • Ci sono app che si connettono al tuo home banking e classificano automaticamente le transazioni. Io non sono un fan di questi automatismi. Compilare a mano la tua lista, magari su excel, ti costringerà ad avere davanti agli occhi le transazioni una per una e avrai quindi un’idea più tangibile di come stai sprecando i tuoi soldi.

Risparmia almeno il 10% del tuo reddito netto

  • Non sarebbe un post sull’educazione finanziaria degno di tale nome se non ti ripetessi: risparmia, risparmia, risparmia.
  • Cerca di mettere da parte almeno il 10% del tuo reddito in un conto di risparmio e poi con il tempo trasferisci parte o tutto il capitale in un conto di investimento.

Stabilisci obiettivi di risparmio a lungo termine

  • Chiediti: cosa conta per te? Prendi in considerazione tutto, dal pratico allo stravagante, e pensaci.
  • Cosa vuoi fare con i soldi risparmiati e quanto tempo ci vorrà per arrivarci?
  • Avere una idea di cosa vuoi fare con i soldi, ti servirà a motivarti nelle rinunce che dovrai fare per raggiungere i tuoi obiettivi

Evita i debiti

  • Ovviamente non fare prestiti, niente telefoni a rate sulla bolletta, niente carte a ripagamento rateale. Vuoi un telefonino nuovo di ultima generazione? Non hai i soldi? Perfetto. Fallo diventare il tuo obiettivo e inizia a risparmiare. Con il tempo ringrazierai te stesso per esserti forzato a sviluppare questa abitudine.
  • Gli interessi sui prestiti, sembrano piccoli ma in realtà pesano molto nel lungo periodo, e specialmente il capitale richiede molti anni per essere ripagato, l’interesse pesa. Ricorda. Del tasso di interesse non conta solo l’importo percentuale, ma ha un impatto devastante la durata!

Crea un “fondo di emergenza”

Come suggerisce il nome, questi sono i soldi che metti da parte in caso di emergenza.

  • Il fondo ha lo scopo di aiutarti a pagare spese impreviste che normalmente non rientrerebbero nel tuo budget. Dentista? Un guasto alla macchina? Cose di questo tipo.
  • Cerca di avere una riserva garanzia pari ad almeno tre o sei volte rispetto a ciò che spendi mensilmente per vivere.

Investi (con giudizio)

  • Qui spesso nascono fraintendimenti. Non devi metterti a fare trading online per raggiungere la libertà finanziaria. NO.

Non è vietato, ma non è nemmeno adatto alla maggioranza delle persone, quindi quando si parla di investire il proprio denaro ci si riferisce in questo contesto a qualcosa di molto più tranquillo, come fondi comuni, oro, ETF a replica fisica di qualche indice borsistico solido.

Come vedi sono 6 consigli molto semplici. Nulla di particolarmente elaborato. Eppure la stragrande maggioranza delle persone non applicano questi principi, vivono gran parte della loro vita sulla linea del pane o poco sopra, e quando sentono la parola “educazione finanziaria”, o non capiscono a cosa ci si riferisce, o pensano che sia qualche forma di soldi facili trading online, investimenti immobiliari sicuri e a doppia cifra addirittura senza soldi.

Una follia che purtroppo deriva fondamentalmente da una anomalia del sistema scolastico, ma questo è un altro argomento di cui parleremo prossimamente.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *